nuovaatlantide.com  
HOME  °  CONTATTI Sito Italiano CEAS  °  TURISMO  °  SCUOLE  °  PARCO AVVENTURA  °  SERVIZI  °  INFORMAZIONI English Site
       
 
MENU' DEL SITO
Invia Pagina INVIA PAGINA  
 
CEAS
CEAS Dolomiti Lucane
L’area protetta
Rete Natura 2000
InFEA
Video
TURISMO
Volo dell’Aquila
Itinerari
Offerte
Centri Visita
Ecomuseo
Percorso botanico
Dove mangiare
SCUOLE
Laboratori didattici
Visite guidate
Orienteering
Sport Outdoor
Progetti PON
Stages formativi
Campi scuola
Pacchetti didattici
PARCO AVVENTURA
Percorsi avventura
Tiro con l’arco
Escursioni in mountain bike
Birdwatching
SERVIZI
Guida e accompagnamento
Progettazione ambientale
Centro Informazioni e Area Camper
INFORMAZIONI
Chi siamo
News
Eventi
Rassegna Stampa
Link utili
 
Iscriviti alla newsletter ISCRIZIONE NEWSLETTER
Cerca nel sito CERCA NEL SITO
 
 
Compila i campi del modulo e clicca sul tasto SPEDISCI.
La pagina verrà inviata via email, con l'eventuale messaggio, sia all'indirizzo del destinatario sia alla tua email.
 
OggettoEscursionismo
La Tua Email * Email destinatario *
Messaggio (facoltativo)
 
LA PAGINA CHE STAI INVIANDO
 
Escursionismo 30/03/2020
[Riferimento sulla mappa dei sentieri: Itinerario 201 – Pietrapertosa (m 920), Torrente Caperrino (m 660), Castelmezzano (m 770)]
 
 Piedi ben saldi al suolo e naso all’insù, rivolto alle Dolomiti Lucane. Così ha inizio questo particolare sentiero, traccia di un vecchio percorso che costituisce un collegamento diretto tra i centri abitati di Pietrapertosa e Castelmezzano. L’itinerario ha inizio dalla piazzetta antistante il convento di S. Antonio, giunge in prossimità del vecchio campo sportivo di Pietrapertosa e prosegue, in discesa, verso il depuratore. Da questo punto il fondo è pavimentato fino alla fontana del Tuvolo (quota 820 m.s.m.), sul fosso omonimo, a breve distanza dalla cappella di S. Martino.

Dalla fontana del Tuvolo il percorso continua su di un tratturo, poco evidente a causa dell’invadenza della vegetazione spontanea. Si attraversano campi un tempo coltivati, piccoli oliveti e boschi radi con maestose piante di cerro. La pista continua a scendere fino a quota 600 m.s.m., punto in cui si attraversa il torrente Caperrino. Qui si può osservare, oltre una piccola radura, un suggestivo ponte romano, sovrastato dallo splendido paesaggio dolomitico. Nei mesi estivi il silenzio contemplativo della natura è spesso rotto dalle urla surreali di appassionati di sport alternativi che sospesi ad un cavo d’acciaio che unisce i due borghi volano sul sentiero sottostante. Ancora visibili, poi, sono i resti di un vecchio mulino ad acqua oltre i cui ruderi la pista continua in salita su di un sentiero con pavimento in basole di arenaria.
 
Si prosegue passando davanti al cimitero di Castelmezzano e qui il percorso si collega con la S.P. n. 13. L’arrivo al paese è anticipato dall’emozionante veduta che si apre come un terrazzo davanti agli occhi, giusto premio al termine di una piacevole passeggiata.
Coop. Nuova Atlantide
Nuova Atlantide

Località Palazzo snc
75011 Accettura (MT)

Mobile: 328 7338268

E-mail prenotazioni
 
Specifiche tecniche

Difficoltà: media
Lunghezza : 1,70 km
Tempo di percorrenza: 2 ore
 
Adatto a
tutte le categorie di utenza

Tariffe

Per gruppi di almeno 15 persone

Mezza giornata € 5,00 a partecipante

Giornata intera € 7,00 a partecipante

Per gruppi con meno di 15 persone

Mezza giornata € 100,00
Giornata intera € 150,00
     
 
 
       
  nuovaatlantide.com
Soc. Coop. Nuova Atlantide  °  Contatti  °  Privacy Credits: basilicatanet.com